Katy Perry… “Teary Eyes” sarà singolo?

Una nuova foto pubblicata dalla popstar sta facendo sperare i fan

Il 1° Settembre 2020, Ferras diceva che l’Unsub Records, la casa discografica fondata da Katy Perry, stava preparando “Resilient” come singolo, mentre “Cry About It Later” sarebbe uscito presto.

Andando a vedere la data di pubblicazione di “Cry About It Later” su Wikipedia English appare 28 Agosto 2020, mentre la canzone è stata registrata nel 2018. (Lo aveva detto Katy durante una Smile Sunday, dove diceva di non ricordare se il primo pezzo che aveva inciso per l’album era “Cry About It Later” o “Never Really Over”.)

Katy aveva annunciato che era uscito come singolo, ma nessuno le diede retta… (non chiedetemi perché).

“Cry About It Later” ebbe grande risonanza nelle Stories della Perry, e venne superato in streams solo da “Ice Cream” delle BLACKPINK con Selena Gomez, su Spotify, dal 28 Agosto al 2 Settembre 2020. Insomma, il singolo di Katy è stato per quattro giorni la seconda canzone con più streams su Spotify.

Poi “Resilient” è stato effettivamente pubblicato come singolo, nel remix con Aitana, nell’Ottobre 2020. A seguirlo “Not the End of the World” a Dicembre e il remix di “Cry About It Later” nel 2021.

Ma è stata pubblicata una foto che ha fatto discutere, perché anche se tratta dal set fotografico ufficiale dell’album, realizzato nell’Agosto 2020, non era stata pubblicata in precedenza.

La foto mostra la cantante con delle specie di lacrime, che sono formate da delle ali di farfalla:

Questo può significare, che ad un anno di distanza dall’annuncio di Ferras, Katy potrebbe lanciare “Teary Eyes” come singolo.

Sorgono comunque dei dubbi: “Teary Eyes” è stata definita da molti critici simile a “Cry About It Later” per i testi, da altri una canzone priva di significato, ma sappiamo che Katy se ne è sempre fregata dei critici, e ha pubblicato ciò che le piaceva, quando le piaceva.

Ora c’è da dire che Katy aveva dichiarato di aver sempre aspirato a scrivere due canzoni presenti in “Smile”: ovvero “Teary Eyes” e “Not the End of the World”, con queste parole:

“Ho sempre voluto scrivere canzoni del tipo in cui tu piangevi ad una festa e continuavi a danzare. Tutto nella vita terminerà definitivamente e ricomincia, questo è come agisce la vita.”

Katy aveva anche annunciato, nella primavera 2020, che nel suo prossimo album ci sarebbe stata una canzone chiamata “Teary Eyes” e che i suoi fan l’avrebbero adorata. Vuole davvero estrarla come singolo, a distanza di un anno dal rilascio del video “behind the smile” nonostante non sia il più grande successo da “Smile” o ha in mente altro?

Un’idea compare: vuole esibirla live agli MTV VMA 2021. Infatti Katy sarà tra gli artisti che si esibiranno live ai VMA, e l’anno scorso, prima dell’esibizione del remix di “Only Love” con Darius Rucker live agli MTV AMA 2020, aveva scritto su Twitter: “Only Love”. Anche i fan allora pensarono che volesse estrarla come singolo, e qualcuno commentò che era la peggiore canzone dell’album. Ma Katy non l’ha estratta come singolo, l’ha esibita live, prima agli AMA poi ad un concerto organizzato dall’ONU.

Staremo a vedere cosa accadrà, magari Katy non ha intenzione né di rilasciare un nuovo video, un singolo, o di esibire “Teary Eyes” live, ma perché quella foto trapela ora?

I fan nel frattempo sono in trepidante attesa della versione alternativa di “Look But Don’t Touch” (molto più rock), di “Last Laugh” e “Through The Fire”, tre canzoni inedite (anche “Look But Don’t Touch” lo era ma è stata pubblicata, ma a quanto pare esiste una versione alternativa) di cui su YouTube circolano snippet.

Nel frattempo, celebrando il compleanno di “Teary Eyes” visualizzate su YouTube il video, ascoltatela su Spotify e anche il suo remix, ad opera di SkyMendez, pubblicato sul mio canale per festeggiare il primo compleanno di “Smile”:

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello