Taylor Swift “Maroon” video, testo, traduzione, analisi e curiosità

“Maroon” è una canzone dall’album di Taylor Swift del 2022 “Midnights”, che si ricollega a “Red”

“Maroon” è una tonalità di colore particolare. Non è marrone, quello si chiama brown, e nemmeno il rosso, che in inglese è red. Il colore maroon indica un rosso scuro quasi marrone, non c’è un colore corrispondente in italiano, ma possiamo chiamarlo “rosso granata” o “rosso ruggine”. In italiano si traduce come “marrone rossiccio”. Nei testi fa riferimenti anche ad altri colori: al colore scarlatto, bordeaux- borgogna e vinaccia, sebbene questi siano colori diversi tra loro, sono molto simili, e in Inglese rientrano nella scala dei “maroon”

Il lyric video fa dei richiami al sangue, ad un cielo color sangue sopra i grattacieli di New York. La canzone invece, come la maggior parte delle canzoni di “Red”, parla della relazione con l’attore  Jake Gyllenhaal. Musicalmente parlando, “Maroon” è una ballata che combina dream pop , synth-pop e trip hop (un unione fra hip-hop, pop. musica psichedelica e elettronica con interpolazioni jazz). La sua produzione ambient consiste in voci sovrapposte riverberate , ritmi trap e una chitarra elettrica oscillante che crea una nota sostenuta per tutta la traccia.

 

TESTO

When the morning came
We were cleaning incense off your vinyl shelf
‘Cause we lost track of time again
Laughing with my feet in your lap
Like you were my closest friend
“How’d we end up on the floor, anyway?” you say
“Your roommate’s cheap-ass screw-top rosé, that’s how”
I see you every day now

And I chose you
The one I was dancing with
In New York, no shoes
Looked up at the sky and it was
The burgundy on my t-shirt
When you splashed your wine into me
And how the blood rushed into my cheeks
So scarlet, it was
The mark thеy saw on my collarbone
The rust that grew bеtween telephones
The lips I used to call home
So scarlet, it was maroon

When the silence came
We were shaking, blind and hazy
How the hell did we lose sight of us again?
Sobbing with your head in your hands
Ain’t that the way shit always ends?
You were standing hollow-eyed in the hallway
Carnations you had thought were roses, that’s us
I feel you, no matter what
The rubies that I gave up

And I lost you
The one I was dancing with
In New York, no shoes
Looked up at the sky and it was (Maroon)
The burgundy on my t-shirt
When you splashed your wine into me
And how the blood rushed into my cheeks
So scarlet, it was (Maroon)
The mark they saw on my collarbone
The rust that grew between telephones
The lips I used to call home
So scarlet, it was maroon

And I wake with your memory over me
That’s a real fucking legacy, legacy (It was maroon)
And I wake with your memory over me
That’s a real fucking legacy to leave

The burgundy on my t-shirt
When you splashed your wine into me
And how the blood rushed into my cheeks
So scarlet, it was maroon
The mark they saw on my collarbone
The rust that grew between telephones
The lips I used to call home
So scarlet, it was maroon

It was maroon
It was maroon

TRADUZIONE

Quando arrivò il mattino
Stavamo ripulendo l’incenso dal tuo scaffale dei vinili
Perché abbiamo perso di nuovo la cognizione del tempo
Ridere con i piedi sulle tue ginocchia
Come se fossi il mio amico più caro
“Comunque, come siamo finiti sul pavimento?” tu dici
“Il rosé scadente del tuo coinquilino, con il tappo a vite, ecco come”
Ti vedo tutti i giorni ormai

E ho scelto te
Quello con cui stavo ballando
A New York, niente scarpe
Alzò lo sguardo al cielo ed era così
Il borgogna sulla mia maglietta
Quando mi hai versato addosso il tuo vino
E come il sangue mi scorreva nelle guance
Così scarlatto, lo era
Il segno che hanno visto sulla mia clavicola
La ruggine che cresceva tra i telefoni
Le labbra che chiamavo casa
Così scarlatto, era rosso granata

Quando arrivò il silenzio
Tremavamo, ciechi e confusi
Come diavolo abbiamo fatto a perderci di vista di nuovo?
Singhiozzare con la testa tra le mani
Non è sempre così che finiscono le cose?
Eri in piedi nel corridoio con gli occhi infossati
Garofani che pensavi fossero rose, siamo noi
Ti sento, qualunque cosa accada
I rubini a cui ho rinunciato

E ti ho perso
Quello con cui stavo ballando
A New York, niente scarpe
Alzò gli occhi al cielo ed era (Rosso granata)
Il borgogna sulla mia maglietta
Quando mi hai versato addosso il tuo vino
E come il sangue mi scorreva nelle guance
Così scarlatto, era (Rosso granata)
Il segno che hanno visto sulla mia clavicola
La ruggine che cresceva tra i telefoni
Le labbra che chiamavo casa
Così scarlatto, era rosso granata

E mi sveglio con il tuo ricordo su di me
Questa è una vera fo**uta eredità, eredità (era rosso granata)
E mi sveglio con il tuo ricordo su di me
È una vera fo**uta eredità da lasciare

Il borgogna sulla mia maglietta
Quando mi hai versato addosso il tuo vino
E come il sangue mi scorreva nelle guance
Così scarlatto, era rosso granata
Il segno che hanno visto sulla mia clavicola
La ruggine che cresceva tra i telefoni
Le labbra che chiamavo casa
Così scarlatto, era rosso granata

Era rosso granata
Era rosso granata

Analisi e curiosità

Il borgogna è un vino color bordeaux tipico della Francia. Questo è un richiamo a una traccia di Taylor Swift da “Midnights 3 A.M. Edition” chiamata “Paris”. Nel verso in questione “Il borgogna sulla mia maglietta
Quando mi hai versato addosso il tuo vino” è anche un riferimento alla traccia dall’album “1989” chiamata “Clean”, dove Taylor afferma di non potere più indossare la sua veste perché “macchiata di vino”.

“Borgogna”, “sangue”, “scarlatto”, “ruggine” e “rosso granata / marrone rossiccio” richiamano tutti varie sfumature del colore rosso, che era il tema cromatico dell’album di Taylor Swift del 2012, “Red”. Discutendo sul significato del colore rosso, la cantante stessa ha spiegato:

“Per me, le emozioni rosse sono quelle più potenti nel lato buono e in quello cattivo. Da un lato hai affetto, infatuazione, amore e calore, e dall’altro hai rabbia, gelosia, frustrazione, problemi di comunicazione, tutti questi che sono orribili. Ma penso che, non importa da che parte stai, provi la massima quantità di emozione che potresti provare se provi un’emozione rossa, e ho sempre definito questo tipo di relazioni come “relazioni rosse”. ”

Quando invece Taylor parla dei garofani e delle rose fa riferimento a questo: i garofani sono un fiore inferiore alle rose, il che significa che la loro relazione non era così buona come pensavano.

In alcuni paesi europei i garofani sono addirittura meglio conosciuti come fiori funebri, sono quindi simbolo di una relazione morta.  Questo è un grande contrasto rispetto alle rose, poiché sono meglio conosciute come il vero simbolo dell’amore e del romanticismo.

Nelle scuole superiori americane, i garofani vengono spesso scambiati nel giorno di San Valentino. Pertanto questi fiori potrebbero anche simboleggiare una relazione più giovane o meno seria, al contrario delle rose che potrebbero rappresentare un amore più maturo e vero.

A partire dal 21 Settembre 2022, esattamente un mese prima dell’uscita di “Midnights” , Taylor Swift ha annunciato una breve serie di tredici episodi chiamata Midnights Mayhem with Me su TikTok . Lo scopo della serie era quello di annunciare il titolo di una canzone in ogni episodio facendo rotolare una gabbia della lotteria contenente tredici palline da ping pong numerate da uno a tredici, ciascuna pallina rappresentava una traccia. La quinta traccia ad essere stata rivelata il 30 Settembre 2022 è stata proprio “Maroon”. Taylor ha confermato che si trattava della seconda traccia dell’album.

Recensione Critica

Alcuni critici hanno elogiato il testo di “Maroon”. Courteney Larocca e Callie Ahlgrim di Insider hanno giudicato “Maroon” come una traccia straordinaria da “Midnights”;  Larossa ha definito la canzone un’interpretazione “brillante” della teoria dei colori di Taylor Swift sull’amore, mentre Ahlgrim ha affermato che si trattava di una “scintillante” corsa nostalgica delle sue canzoni passate. Lo scrittore di cultura pop Kenneth Partridge, in un articolo per Genius , scoprì che conteneva alcuni dei testi più poetici che Taylor avesse scritto.  Melissa Ruggieri di USA Today ha descritto le immagini dei testi come “sorprendenti” e “classicamente vivide”.

In una recensione meno entusiasta, Jon Caramanica del New York Times non è rimasto impressionato dalla produzione e ha detto che la voce di Taylor era “accatastata fino al soffocamento”. Allo stesso modo, Paul Attard di Slant Magazine ha trovato la produzione alquanto ridondante. Wilson considerava “Maroon” una canzone decente da sola, ma pensava che rendesse l’album come qualcosa che si trascinava. Ha aggiunto che la scrittura delle canzoni era “un po’ generica e a servizio dei fan”.  Megan LaPierre di Exclaim! ha apprezzato la prima strofa e il ponte, ma ha scoperto che il resto della canzone “inciampa al confronto”.

Esibizioni Live

Fino ad oggi (29 Febbraio 2024) è stato esibito 4 durante il The Eras Tour: la prima il 26 Maggio 2023, stessa data in cui è stata esibita una versione di “Getaway Car” con Jack Antonoff; il 3 Agosto 2023 a Los Angeles, il 27 Agosto 2023 a Mexico City, e il 26 Febbraio 2024 a Sidney in un mash-up con “Forfever & Always”. Poiché la canzone è fuori dalla scaletta, è stata esibita tutte le volte nell’atto delle “canzoni a sorpresa”.

Successo Commerciale

La canzone ha vinto un disco d’argento certificato dalla BPI in Regno Unito per le oltre 200.000 vendite e streaming digitali.
In Australia ha vinto un disco di platino per gli oltre 70.000 stream digitali, certificata dalla ARIA mentre in Canada è stato certificato ancora disco di platino dalla Music Canada per 80.000 stream digitali. Poiché ogni paese ha metriche diverse per certificare le vendite dei singoli e dei brani, non stupisce che in Inghilterra, pur avendo più successo digitalmente parlando, la canzone abbia ricevuto solo un disco d’argento mentre negli altri due paesi ha vinto un disco di platino nonostante le vendite siano state inferiori.
Altrove, “Maroon” è apparso in molti territori in tutto il mondo: ha raggiunto il picco nella top 10 delle classifiche dei singoli in Australia (4), Filippine (4), Malesia (5), Nuova Zelanda (5 ); e tra i primi 30 in Portogallo (11),  Vietnam (11),  Islanda (12), Sud Africa (12), Croazia (19),  Lussemburgo (20),  Hong Kong (22), Svezia (26),  Norvegia (30).  La canzone ha raggiunto la quarta posizione nella Billboard Global 200.
Essendo una delle 10 canzoni in Top 10 in USA con l’uscita di “Midnights”, ha permesso a Taylor Swift di diventare la donna con più Top 10 nella storia della classifica Billboard USA, superando Madonna che deteneva precedentemente il record.

 

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello