Taylor Swift “You’re On Your Own, Kid” video, testo e traduzione

La canzone più emotiva di “Midnights” ha avuto un grandissimo successo…

“You’re On Your Own, Kid” è un brano musicale della cantautrice statunitense Taylor Swift, contenuto nel suo decimo album in studio “Midnights”. Il brano non è mai stato pubblicato come singolo, ma nonostante questo è riuscito ad entrare in classifica in più di venti Paesi, inclusi gli Stati Uniti e il Canada, raggiungendo rispettivamente l’ottava e la sesta posizione. È stato inoltre certificato disco di platino in Canada e disco d’oro in Spagna e nel Regno Unito.

La canzone è stata scritta quasi interamente da Taylor Swift, con Jack Antonoff, che si è occupato perlopiù della composizione e della rifinitura del testo, ma ha anche considerato la canzone “come uno dei pezzi più difficili” e in un’intervista ha dichiarato che Taylor ha parlato di sé nel pezzo, e ha mostrato tutta la sua fragilità, cosa che per lui è stato “un pugno allo stomaco”. I critici musicali hanno lodato il brano per quello che consideravano un messaggio vulnerabile ma pieno di speranza nei suoi testi. Hanno interpretato “You’re on Your Own, Kid” come il riflesso di Taylor Swift della sua celebrità e vita personale, incluso un disturbo alimentare di cui soffriva.

La canzone è un alternative-pop con accenni di rock e synth-pop, ovvero del pop che sfrutta sintetizzatori, e si possono sentire nella composizione e nelle pause strumentali del testo.

Spiegazione del testo

“You’re On Your Own, Kid” racconta di una giovane che desidera l’amore ma alla fine capisce di essere sola mentre la canzone avanza verso la sua conclusione. I versi accompagnano l’ascoltatore attraverso la vita di Taylor partendo dalla gioventù e la musica si sviluppa man mano che matura attraverso la canzone.

Mentre la canzone diventa frenetica, il pubblico può dare uno sguardo alla vita passata di Taylor: scrive una canzone, brucia i testi o le lettere riducendoli in cenere. All’improvviso, è da sola, cercando di capire come essere sé stessa.

La canzone utilizza un ritmo percussivo morbido e pulsante che sboccia lentamente in un paesaggio sonoro alt-pop. Dal punto di vista dei testi e della voce, suona come qualcosa di “Red”,  ma con un elemento più cupo, ricordando per certi versi alcuni brani di “Speak Now (Taylor’s Version)” ma anche dagli album “Folklore” ed “Evermore”.

La canzone è parallela a “It’s Nice To Have a Friend” dall’album “Lover“, anch’essa sull’innamoramento dei ragazzini in età scolare. Musicalmente, entrambi i pezzi hanno brevi distici in rima simili.

In un verso, inoltre, parla dei suoi disturbi alimentari: “Ho organizzato feste e ho fatto morire di fame il mio corpo, come se fossi stato salvata da un bacio perfetto.” Taylor ha spiegato così questa parte della canzone:

“Ho imparato nel corso degli anni [che] non è bene per me vedere le mie foto ogni giorno perché ho una tendenza, ed è successo solo poche volte e non ne sono in alcun modo fiera, ma tendono a scatenarsi per qualcosa, che sia una mia foto in cui mi sento come se avessi la pancia troppo grande, o qualcuno dice che sembro incinta o qualcosa del genere, e questo mi spingerà a morire di fame per un po’… semplicemente smetti di mangiare. Pensavo che sarei  dovuta svenire alla fine di uno spettacolo o nel bel mezzo di esso. Pensavo che fosse così. E ora mi rendo conto: no, se mangi cibo, hai energia, diventi più forte, puoi fare tutti questi spettacoli e non sentirlo – Il che è davvero una bella rivelazione, perché sono molto più felice con quello che sono e non so perché,  non mi importa tanto se qualcuno mi fa notare che sono ingrassata. È semplicemente qualcosa che mi rende la vita migliore, il fatto che io abbia una taglia sei, invece che una taglia doppio zero: non era così che avrebbe dovuto essere il mio corpo, semplicemente non lo capivo davvero in quel momento. Non credo davvero di saperlo. Lo avrei difeso davanti a chiunque avesse detto: “Sono preoccupato per te”. Ho pensato: “Di cosa stai parlando? Certo che mangio, è perfettamente normale, faccio solo molto esercizio”. E ho fatto molto esercizio fisico, ma non mangiavo. Non penso che tu sappia che lo stai facendo quando lo fai gradualmente. Non dici mai a te stessa: “Guarda, ho un disturbo alimentare”, ma sai che stai facendo un elenco di tutto ciò che hai messo in bocca quel giorno, e sai che probabilmente non è giusto.”

In un altro verso, parla dell’attacco che ha subito da Kanye West:

“Mi guardai intorno con addosso un abito intriso di sangue”

Questo potrebbe essere un riferimento al film Carrie del 1976, famoso per la scena in cui una giovane donna dotata di telecinesi viene umiliata di fronte a un pubblico a causa del sangue che le è stato versato addosso mentre veniva incoronata reginetta del ballo di fine anno. L’unico collegamento che ha con Taylor può essere riportato a causa dell’incidente dei VMA del 2009, quando Kanye West fece irruzione sul palco durante il discorso di accettazione di Taylor dopo aver vinto un premio – la sua simbolica incoronazione di reginetta del ballo di fine anno – e umiliandola dicendo che Beyoncé meritava di più il premio. In quell’occasione Beyoncé venne inquadrata mentre piangeva dal ridere, ma disse di averlo fatto non per prendere in giro Taylor, ma perché si sentiva molto imbarazzata. Nel 2024 Taylor Swift ha dichiarato di non avere nessun conflitto con Beyoncé, e in molti pensavano che avrebbe collaborato con lei in una traccia dell’album country della cantante afro-americana, ma i tabloid affermarono che Taylor aveva rifiutato. In seguito, la cantante intervenne, dicendo che non era prevista nessuna collaborazione tra lei e Beyoncé.

Recensioni Critiche

Stephen Thompson di NPR ha elogiato la specificità e le immagini del testo e la “splendida” melodia che mette in mostra il talento di Swift come grande cantautrice. Attard considera “You’re On Your Own, Kid” uno dei brani di “Midnights” che meglio mostrano il “temperamento maturo e la cruda intimità del modo di scrivere di Swift” e Petridis lo ha scelto tra le canzoni che sono “piene di sottili, tocchi brillanti”. Su Slate, il critico Carl Wilson afferma che “You’re On Your Own, Kid” è una delle tracce dell’album che maggiormente mostra la “acutezza emotiva” della cantante. Kate Solomon del quotidiano Inews ha elogiato il brano definendolo il brano più emozionante dell’album. Ellen Johnson di Paste si è complimentata per la ricchezza narrativa che evita di essere “eccessivamente prolissa o sdolcinata”, cosa che ha trovato superiore alle canzoni pop tradizionali. In Variety, Chris Willman ha classificato “You’re On Your Own, Kid” al numero 49 nella sua lista delle migliori 50 canzoni del repertorio di Taylor Swift, lodando in particolare il testo.

Curiosità

Taylor aveva annunciato il suo decimo album in studio, “Midnights” , agli MTV Video Music Awards 2022, la sera del 28 Agosto. In un video tramite il suo account Instagram il 6 Settembre 2022, intitolato “The making of Midnights “, Swift ha rivelato che Jack Antonoff , che aveva già lavorato con lei sui suoi cinque album in studio da “1989” (2014), era un produttore dell’album. A partire dal 21 Settembre 2022, esattamente un mese prima dell’uscita di “Midnights” , ha annunciato una breve serie di tredici episodi chiamata Midnights Mayhem with Me su TikTok . Lo scopo della serie era quello di annunciare il titolo di una canzone in ogni episodio facendo rotolare una gabbia della lotteria contenente tredici palline da ping pong numerate da uno a tredici, ciascuna pallina rappresentava una traccia. Il decimo episodio è stato rilasciato pochi giorni dopo, in cui Swift ha rivelato la quinta traccia dell’album, “You’re on Your Own, Kid”.

Lo “Strings Remix” della canzone è stato incluso nella versione CD fisica chiamata “Lavender Edition” dell’album.  Il testo dei ” braccialetti dell’amicizia ” in “You’re on Your Own, Kid” ha spinto i fan e gli spettatori che hanno partecipato all’Eras ​​Tour a creare i propri braccialetti che scandivano i titoli delle canzoni di Swift e altri termini colloquiali.

TESTO

Summer went away, still, the yearning stays
I play it cool with the best of them
I wait patiently, he’s gonna notice me
It’s okay, we’re the best of friends
Anyway
I hear it in your voice, you’re smoking with your boys
I touch my phone as if it’s your face
I didn’t choose this town, I dream of getting out
There’s just one who could make me stay
All my days

From sprinkler splashes to fireplace ashes
I waited ages to see you there
I search the party of better bodies
Just to learn that you never cared

You’re on your own, kid
You always have been

I see the great escape, so long, Daisy May
I picked the petals, he loves me not
Something different bloomed, writing in my room
I play my songs in the parking lot
I’ll run away

From sprinkler splashes to fireplace ashes
I called a taxi to take me there
I search the party of better bodies
Just to learn that my dreams aren’t rare

You’re on your own, kid
You always have been

[Instrumental Break]

From sprinkler splashes to fireplace ashes
I gave my blood, sweat, and tears for this
I hosted parties and starved my body
Like I’d be saved by a perfect kiss
The jokes weren’t funny, I took the money
My friends from home don’t know what to say
I looked around in a blood-soaked gown
And I saw something they can’t take away
‘Cause there were pages turned with the bridges burned
Everything you lose is a step you take
So, make the friendship bracelets, take the moment and taste it
You’ve got no reason to be afraid

You’re on your own, kid
Yeah, you can face this
You’re on your own, kid
You always have been

TRADUZIONE

L’estate se n’è andata, ma il desiderio resta
Me la cavo bene con i migliori tra loro
Aspetto pazientemente, lui mi noterà
Va tutto bene, siamo migliori amici
Comunque
Lo sento dalla tua voce, stai fumando con i tuoi ragazzi
Tocco il mio telefono come se fosse il tuo viso
Non ho scelto questa città, sogno di andarmene
C’è uno solo che potrebbe farmi restare
Tutti i miei giorni

Dagli schizzi degli irrigatori alle ceneri del camino
Ho aspettato tantissimo per vederti lì
Cerco il partito dei corpi migliori
Solo per scoprire che non ti è mai importato nulla

Sei da sola, ragazza
Lo sei sempre stata

Vedo la grande fuga, addio, Daisy May
Ho raccolto i petali, lui non mi ama (1)
Qualcosa di diverso è sbocciato, scrivendo nella mia stanza
Suono le mie canzoni nel parcheggio
Scapperò

Dagli schizzi degli irrigatori alle ceneri del camino
Ho chiamato un taxi per portarmi lì
Cerco il partito dei corpi migliori
Solo per apprendere che i miei sogni non sono rari

Sei da sola, ragazza
Lo sei sempre stata

[Pausa strumentale]

Dagli schizzi degli irrigatori alle ceneri del camino
Ho dato il mio sangue, il mio sudore e le mie lacrime per questo
Ho organizzato feste e ho fatto morire di fame il mio corpo
Come se fossi stata salvata da un bacio perfetto
Le battute non erano divertenti, ho preso i soldi
I miei amici da casa non sanno cosa dire
Mi guardai intorno con addosso un abito intriso di sangue
E ho visto qualcosa che non possono portare via
Perché c’erano pagine girate con i ponti bruciati
Tutto ciò che perdi è un passo che fai
Quindi, crea i braccialetti dell’amicizia, cogli l’attimo e assaporalo
Non hai motivo di aver paura

Sei da sola, ragazza
Sì, puoi affrontarlo
Sei da sola, ragazza
Lo sei sempre stata

(1) Questo verso è un riferimento a strappare i petali di una margherita chiedendosi se una persona ti ama, si strappa un petalo alla volta e si dice “mi ama” e “non mi ama” alternando le due frasi a petalo. La prima per il primo, la seconda per il secondo, e poi la prima per il terzo, la seconda per il quarto. Taylor continuando a strappare i petali, finisce con la frase “non mi ama”, il che corrisponde – secondo credenze popolari- al fatto che la persona che tu ami non ti ama. Se invece sull’ultimo petalo cade il “mi ama” la persona ti ama realmente. Ovviamente è una credenza popolare.

Esibizioni Live

Nel suo Eras Tour, Taylor Swift ha eseguito “You’re on Your Own, Kid” come “canzone a sorpresa” in date selezionate, tra cui Tampa, Florida (14 aprile), Los Angeles, California (5 agosto), Città del Messico, Messico (26 agosto) e nel 2024, a Tokyo, Giappone (10 febbraio). La canzone era anche una delle canzoni a sorpresa presenti nel film-concerto di accompagnamento del tour. Questo fino ad oggi (24/04/2024).

Successo Commerciale

Dopo l’uscita di “Midnights” , i brani dell’album occuparono l’intera top 10 della Billboard Hot 100 degli Stati Uniti ; “You’re on Your Own, Kid” ha debuttato alla posizione numero otto della classifica, con 34,1 milioni di stream, 1.500 download e 498.000 impressioni airplay. I brani hanno reso Swift la prima artista a occupare la top 10 della Hot 100 e la donna con il maggior numero di voci nella top 10 (40), superando Madonna (38). Ha raggiunto la posizione numero sei nella Canadian Hot 100 ed è stato certificato disco di platino da Music Canada . Nel Regno Unito, la canzone raggiunse il numero 65 nella UK Singles Chart e ricevette una certificazione argento dalla British Phonographic Industry (BPI). Nel 2024, in Regno Unito ricevette un disco d’oro. La canzone ha ricevuto un disco d’oro anche in Spagna.

Altrove, “You’re on Your Own, Kid” ha debuttato in numerosi territori e ha raggiunto il picco nella top 40 di Australia (6),  Irlanda (6),  Filippine (6), Singapore (6), Malesia (7), Islanda (13),  Portogallo (13),  Vietnam (13), Croazia (18),  India (19 ), Sud Africa (19), Nuova Zelanda (20), Lussemburgo (22), Lituania (24), Repubblica Ceca (26), Svezia (27),  Svizzera (27),  Slovacchia (32), Norvegia (34),  Ungheria (36), Spagna (39), e Danimarca (40), e raggiungendo ulteriormente l’Italia (82), Argentina (98),  e Francia (107). La canzone alla fine ha debuttato e ha raggiunto la posizione numero sette nella Billboard Global 200.

 

 

 

 

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello