Recensione Critica “Las Mujeres Ya No Lloran” Shakira

Era da molto che non facevo recensioni critiche sull’Angolo di Richard, e mi mancava, ma ora sono tornato, e cercherò di recuperare le recensioni critiche che ho indietro. Vi ricordo che potete chiedere la recensione critica precisa di un album! Se la volete, basta che scriviate il titolo e l’artista nei commenti 🙂 In seguito vi dirò se farò la recensione sì o no, dipende dall’artista.

1) Puntería (con Cardi B): Secondo me la migliore collaborazione di Cardi B, questa traccia apre benissimo l’album. Sia la versione in spagnolo che quella in spanglish sono molto belle, divertenti. Shakira ha fatto una serie di singoli abbastanza tristi, ed era ora che tornasse con una canzone allegra, rosea, spensierata. Oltre al video divertente, la canzone ha delle tonalità allegre e giocose, quelle della Shakira di “Sale El Sol”. Mi piace la scelta di collaborare con Cardi B, piuttosto che con Nicki Minaj, e anche il ponte della canzone, cantato in spagnolo da Cardi nella versione CD fisica è carino, ma preferisco la versione in spanglish, perché è un duetto dove Cardi B ha più spazio ed entrambe le artiste sono complementari l’una con l’altra.

2) La Fuerte (con Bizarrap): In questa canzone, Shakira parla di come le manchi il suo ex, e del fatto che non abbia cancellato le sue fotografie, che ogni tanto guarda, anche se le fa male, e che deve fare la parte di quella forte, Musicalmente parlando, la canzone, che riguarda Piquè, è un electro-pop che si sviluppa su una musica trap, e con background vocali di Bizarrap. Mi piace, è innovativo per Shakira, è qualcosa di forte, si sente il dolore ma anche la passione che ci mette Shakira nel cantarla.

3) Tiempo Sin Verte: Una delle canzoni che mi piacciono meno dell’album; nonostante l’ottima musicalità, la canzone suona monotona così come la canta Shakira, nella parte finale, si riscatta un po’ grazie agli acuti, ma Shakira non dà la versione migliore di sé nel pezzo. Una traccia filler.

4) Cohete (con Rauw Alejandro): La canzone parla di come Shakira farà volare come un razzo il suo amante, e parla di amore e sesso sulla spiaggia, con dei riferimenti allo spazio, Un buon momento dell’album, con degli elementi molto elettronici, che rendono Shakira diversa dal solito; questo album è molto elettronico ed è un’evoluzione bellissima. La canzone in sé è divertente, mi piace, è piacevole all’ascolto, grazie al suo ritmo Electro-Pop, che pur se latino, ha una musicalità inglese. Un bel pezzo. Mi piace molto l’outro.

5) “(Entre Paréntesis)” (con Grupo Frontera): Estratto come singolo, questa posada è una canzone carina, ma non si può certo dire che sia la più bella dell’album, è un po’ noiosa, c’è questa chitarra, le due voci. Certo carina, ma da farci un singolo? È un pezzo che non ha la potenza di un singolo. Nonostante questo è buon momento, anche se lo trovo inferiore a canzoni come “Cohete” e “”Cómo Dónde y Cuándo”.

6) Cómo Dónde y Cuándo: Uno dei miei brani preferiti dell’album, che vedo bene come singolo, è un bel pop-rock che parte piano e va in crescendo. Esplode nel ritornello, ed ha una bellissima interpretazione da parte di Shakira, lo trovo decisamente buono, “non importa come, dove e quando ma con chi”. Una canzone sincera sull’amicizia, premiata!

7) Nassau: La canzone parla di come fare l’amore nella città delle Bahamas, Nassau. Il pezzo è malinconico, ma a differenza di “Última”, lo trovo abbastanza banale, è una canzone che non resta in testa, non ha un ritmo così istantaneo e non è nemmeno una vera e propria ballad. Traccia filler.

8) Última: Una ballad genuina su una rottura amorosa, dove Shakira dice addio a Piqué e si concentra su di sé, dicendo che adesso vuole rimanere da sola, concentrarsi su di sé. Traccia promossa. Il pianoforte e la voce di Shakira sul pezzo si fondono perfettamente. Brano promosso a pieni voti!

9) Te Felicito (con Rauw Alejandro): Un singolo electropop, dance-pop, che ha un ritmo incalzante e radio-friendly, adatto come lead-single dell’album. La canzone si sviluppa in modo zuccherato, e ha un ritornello molto catchy, che una volta entrato in testa continua a ripetersi nella mente. La prima canzone contro Piquè, “Te Felicito” è davvero divertente all’ascolto, ed è adatta come lead-single di un album così diverso dai soliti di Shakira. Nonostante il primo verso sia abbastanza introduttivo, più la canzone prosegue più diventa potente.

10) Monotonía (con Ozuna): Nella canzone Shakira accusa la monotonia come causa della sua rottura con Piqué, che cercava protagonismo in una relazione monotona, e che è anche un narcisista. Dal video abbastanza forte e terrificante, questa canzone è un buon singolo, ma non è la canzone migliore dell’album. Sicuramente, però, se Shakira voleva colpire Piqué e avere successo, è riuscita in entrambi gli intenti.

11) Shakira: Bzrp Music Sessions, Vol. 53 (con Bizarrap): BOOM! Siamo appena dopo la metà dell’album, e questo è sicuramente il singolo più potente. Una hit estiva, una canzone entrata nella cultura pop, qualcosa di unico, realmente potente, strabiliante! Insieme a “Puntería”, “La Fuerte”, “Te Felicito” e “Cómo Dónde y Cuándo” è uno dei migliori momenti dell’album, se non il migliore. La musica scelta da Bizarrap per il brano è fantastica, e anche questa improvvisazione di Shakira rapper. Una canzone pop-trap veramente ben organizzata, con elementi electro sorprendenti.

12) TQG (con Karol G): La canzone parla di una rottura sentimentale. Su una musica pop-ispanica che strizza l’occhiolino alla musica elettronica, soprattutto nelle background vocali, la canzone è un singolo perfetto. Sebbene Shakira non sia la lead-artist, ha inserito comunque questa canzone nell’album, e trovo che abbia fatto bene, visti i temi, riguardanti la rottura di una coppia e il tradimento. Karol G ha segnato un ottimo punto collaborando con Shakira. TQG sta per “”Te Quedó Grande”.

13) Acróstico (con Milan e Sasha): Shakira collabora con i suoi figli in questa canzone, a loro dedicata, dove lei e i figli accusano Gerard Piqué di averli feriti, e di aver procurato loro dolore. Acrostico è un tipo di composizione, dove la prima parola di ogni verso forma un nome, in questo caso Milan e Sasha. La canzone è una ballad lenta e dolorosa, che tocca l’anima. Un pezzo bellissimo e tristissimo al contempo.

14) Copa Vacía (con  Manuel Turizo): Un brano interessante, anche se simile ad altri brani dell’album, è il ritmo musicale a renderlo incalzante. La canzone parla di come una coppia non riesca a godersi la vita appieno, sentendo tutto come una coppa vuota, che non fa altro che far aumentare la sete. Una canzone interessante, che però non è il miglior singolo dell’album.

15) El Jefe (con Fuerza Regida): Canzone politica, estratta come singolo, è di genere tradizionale messicano, e ha mosso diverse persone, tra cui politici, a criticare Shakira. La canzone parla di come “Il capo”, che è anche il titolo del brano, sia una persona malvagia, che sfrutta i dipendenti, e viene chiamato “figlio di pu**ana”. La canzone –  musicalmente parlando- ha un po’ di quel folk messicano/latino che la rende un po’ troppo aggressiva perché possa piacere ad un primo ascolto, ma il modo in cui sono messi giù i testi e la canzone stessa, la rendono perfetta come singolo e canzone di chiusura dell’album. Un brano interessante, potente, ma che necessita di più ascolti per piacere.

16) Shakira: Bzrp Music Sessions, Vol. 53 (con Bizarrap e Tiësto; Tiësto Remix): Preferisco la versione originale, ma Tiësto non si smentisce come DJ, dimostrando di riuscire a fare ottimi brani e remix, come questo. Un remix completamente disco che fa salire l’adrenalina e la voglia di ballarci sopra, ma che non supera la versione originale.

E voi cosa pensate dell’album di Shakira? Fatemi sapere i vostri pareri nei commenti!

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello