Taylor Swift “Who’s Afraid Of Little Old Me?” lyric video, testo e traduzione

Una delle sue canzoni più iconiche, sicuramente la più importante del suo ultimo album

” Who’s Afraid of Little Old Me? ” è una canzone scritta e registrata dalla cantautrice americana Taylor Swift per il suo undicesimo album in studio, “The Tortured Poets Department” (2024). Lei e Jack Antonoff hanno prodotto il brano, che è una canzone pop da camera  (genere che incorpora elementi rock, archi, pianoforti ed elementi orchestrali)   ispirata al southern gothic(genere artistico che influenza più campi, nel campo della musica è un pop-rock ispirato da ambientazioni oscure country tipiche del Sud America) che incorpora l’uso di eco e archi. Il testo è stato ispirato dai sentimenti amari di Swift mentre rifletteva sulla sua ascesa alla celebrità adolescenziale e paragona un narratore a una strega malvagia e a un animale da circo intrappolato, descrivendo in dettaglio come la sua educazione in un manicomio contribuisca alla sua natura insensibile e viscida. Questa sua natura la porta a ribellarsi a chi le ha fatto del male e a cercare vendetta, e viene così condannata a morte. Ma lei, grazie ai suoi poteri da strega, salta giù dal patibolo e irrompe in un luogo dove si festeggia la sua morte, pronta ad uccidere tutti i suoi nemici e detrattori.

L’accoglienza della critica per “Who’s Afraid of Little Old Me?” è stata mista. Alcuni critici hanno trovato il tono pesante che rende il brano difficile da ascoltare e il testo confuso, ma altri hanno elogiato gli elementi musicali e hanno elogiato il testo come tagliente e d’impatto. La canzone ha raggiunto il nono posto nella Billboard Global 200 ed è entrata nella top 10 in Australia, Canada, Nuova Zelanda e Stati Uniti. Ha anche ricevuto una certificazione d’argento dal Regno Unito. Swift l’ha eseguita negli spettacoli del 2024 del suo Eras Tour, anche se in una versione differente da quella da studio.

Background e sviluppo

In un commento per Amazon Music, Taylor ha ricordato di aver scritto “Who’s Afraid of Little Old Me?” da sola al pianoforte, mentre era in uno stato di amarezza riflettendo su come la sua ascesa alla celebrità da adolescente abbia influenzato la sua percezione di sé. Ha detto che “il mondo ha questo senso di proprietà” sulle figure pubbliche, che le porta a essere facilmente criticate per i loro comportamenti; “Li facciamo passare attraverso l’inferno. Guardiamo ciò che creano, poi lo giudichiamo. Amiamo guardare gli artisti soffrire, spesso al punto che a volte penso che come società provochiamo quel dolore e guardiamo solo cosa succede”.

Swift ha prodotto “Who’s Afraid of Little Old Me?” con Jack Antonoff , che l’ha programmata e suonata con strumenti tra cui sintetizzatori, batteria, basso, chitarra elettrica, pianoforte e violoncello . La traccia è stata registrata da Jonathan Low, Jack Manning, Joey Miller e Laura Sisk presso i Conway Recording Studios di Los Angeles, gli Electric Lady Studios di New York e gli Esplanade Studios di New Orleans. Altri musicisti della traccia includono Sean Hutchinson (batteria), Aaron Dessner (pianoforte), Zem Audu (sintetizzatori), Mikey Freedom Hart (sintetizzatori), Evan Smith (sintetizzatori) e Michael Riddleberger (percussioni). La canzone è la traccia 10 di “The Tortured Poets Department”, undicesimo album di studio di Taylor Swift, pubblicato il 19 Aprile 2024 tramite Republic Records .

“Who’s Afraid of Little Old Me?” una canzone pop da camera che ha una strumentazione composta da un denso eco e da archi e infonde elementi di Southern Gothic . Il bridge (ponte) incorpora un basso risonante .  Il testo descrive in dettaglio la percezione di Taylor Swift della sua immagine pubblica. La canzone inizia con Taylor che affronta i suoi critici (“Se mi volevi morta, avresti dovuto dirlo e basta/ Niente mi fa sentire più viva”) e, nel ritornello , immagina sé stessa come una strega che scatena la sua rabbia su una città (“Quindi salto dal patibolo e levito lungo la tua strada/ Distruggo la festa come un disco graffiato mentre urlo / ‘Chi ha paura della piccola vecchia me?’/ Tu dovresti averne”). Nel verso successivo, Swift racconta di essere stata cresciuta in un “manicomio” ed esprime come diventa insensibile di fronte alle speculazioni sulla sua vita personale (“Ero docile, ero gentile/ Finché la vita da circo non mi ha resa cattiva”).  Racconta in dettaglio come ha dovuto conformarsi alla cultura in cui è cresciuta: “Mi hai insegnato, mi hai ingabbiata e poi mi hai dato della pazza”.

Diversi critici hanno paragonato il tema della canzone a quello di ” Anti-Hero ” (2022), un brano sull’autocritica e l’odio per se stessa di Swift. Rob Sheffield di Rolling Stone ha descritto “Who’s Afraid of Little Old Me?” come un “melodramma goth-horror comico e lugubre dell’infanzia in America” ​​e l’ha etichettato come un “gemello malvagio” di ” Mirrorball ” ( dall’album Folklore, 2020) pur essendo anche “filtrato attraverso” il romanzo Frankenstein di Mary Shelley del 1818.  Craig Jenkins di Vulture ha pensato che il testo ritraesse una “sete di vendetta soprannaturale” che ricorda “processi alle streghe e Carrie “. Vogue Australia ha pensato che il titolo sia un riferimento a “Chi ha paura di Virginia Woolf?” un’opera teatrale del 1962 su un matrimonio deragliato.

Ricezione Critica

“Who’s Afraid of Little Old Me?” ha ricevuto recensioni contrastanti. Diversi critici hanno osservato che la canzone aveva un tono pesante che la rendeva difficile da ascoltare. Mark Savage della BBC ha pensato che il tema fosse “salato e malizioso” e ha descritto il suono come “soffocato”. Olivia Horn di Pitchfork ha ritenuto l’immaginario lirico “contorto” poiché la traccia ritrae Swift sia come una strega che come un animale da circo,  e Jonathan Keefe di Slant Magazine ha criticato il testo come sovrascritto, rovinando il tentativo della canzone di mostrare Swift al suo “punto più lacerante”.  Nel New York Times, Jon Pareles si è lamentato del fatto che il brano mancasse del “tocco giocoso ma auto-interrogativo” di “Anti-Hero“, rendendolo “piuttosto triste o arrabbiato” e quindi regredendo nella “petulanza adolescenziale”, e Lindsay Zoladz ha trovato sorprendente che Swift “non lo faccia con un (necessario) ammiccamento” nonostante abbia “giocato abilmente con umorismo e ironia altrove nel suo catalogo”.  John Wohlmacher dei Beats Per Minute ha descritto la composizione come “troppo teatrale e lo-fi allo stesso tempo” e il testo vendicativo come confuso, dato “il rispetto e l’adorazione che [Swift ha] ottenuto dalla stampa e dal pubblico”.

Da un lato positivo, Jeffrey Davies di PopMatters ha ritenuto la traccia la migliore dell’album, scrivendo che dimostra un “circolo vizioso” di detrattori di Swift “che le [forniscono] ancora abbastanza munizioni per nuovo materiale”. Laura Snapes del The Guardian ha pensato che “l’ira vendicativa” della canzone contenga alcuni dei testi più taglienti di Swift e l’ha definita un “aggiornamento meritatamente amaro e pungente del più carino e stucchevole ‘Anti-Hero ‘ “. Scrivendo per l’ Associated Press , Maria Sherman era un amalgama degli album passati di Swift, vale a dire “l’ambizione musicale” di “Folklore” ed “Evermore” (2020) e le acute “sensibilità” di “Reputation” (2017), ma con più profondità e complessità. Ryan Fish dell’Hollywood Reporter ha classificato “Who’s Afraid of Little Old Me?” quarto dei 31 brani dell’album, definendo la rappresentazione della “persona stregata” di Swift avvincente e affermando che la produzione ha un ritornello “[che ha bisogno] di essere urlato da una folla in uno stadio”.

Dal mio punto di vista- quello di Richard-  “Who’s Afraid Of Little Old Me?” è la migliore canzone dell’album, e anche quella che esegue meglio dal vivo.

PARERE DI CONTROCAMPO

" È la solita Taylor Swift che deve fare la vittima, far pagare agli altri quello che
le è successo. Deve pur dare la colpa a qualcuno, l'importante è che non sia colpa sua.
È sempre stata vendicativa, nei testi sembra fuori di testa, paragonandosi addirittura
ad una strega e ad un fenomeno da circo, il che dimostra che ha dei grossi problemi
non risolti".
- Danilo De Col

Esibizione dal vivo

—> per saperne di più leggi l’articolo “Taylor Swift- “Who’s Afraid Of Little Old Me” – Live Version, video, testo e traduzione

Taylor Swift ha incluso “Who’s Afraid of Little Old Me?” tra le altre tracce del The Tortured Poets Department nella scaletta rinnovata per il suo sesto tour di concerti, il The Eras ​​Tour, a partire dagli spettacoli di maggio 2024 a Parigi. Ha eseguito la canzone in piedi in cima a un blocco di vetro che si muoveva sul palco. La rivista Clash ha scritto che la cantante “si stava alzando e stava volando sul palco”  mentre The Scotsman ha descritto che “in realtà [levitava] lungo la nostra strada”, classificandolo come il miglior numero del concerto perché aveva il “più grande canto della serata”. Billboard ha considerato la traccia un “live standout” tra le canzoni appena aggiunte, affermando che era esemplare della descrizione di Swift dell’atto come “Female Rage: the Musical”.

TESTO E TRADUZIONE

(EN)

… The who’s who of “Who’s that?” is poised for the attack
But my bare hands paved their paths
You don’t get to tell me about “sad”

If you wanted me dead, you should’ve just said
Nothing makes me feel more alive

So I leap from the gallows and I levitate down your street
Crash the party like a record scratch as I scream
“Who’s afraid of little old me?”
You should be

The scandal was contained
The bullet had just grazed
At all costs, keep your good name
You don’t get to tell me you feel bad

Is it a wonder I broke? Let’s hear one morе joke
Then we could all just laugh until I cry

So I lеap from the gallows and I levitate down your street
Crash the party like a record scratch as I scream
“Who’s afraid of little old me?”
I was tame, I was gentle ’til the circus life made me mean
“Don’t you worry, folks, we took out all her teeth”
Who’s afraid of little old me?
Well, you should be

(You should be) You should be
(You should be) You should be
You should be (You should be)
You should be (You should be)
You should be

So tell me everything is not about me
But what if it is?
Then say they didn’t do it to hurt me
But what if they did?
I wanna snarl and show you just how disturbed this has made me
You wouldn’t last an hour in the asylum where they raised me
So all you kids can sneak into my house with all the cobwebs
I’m always drunk on my own tears, isn’t that what they all said?
That I’ll sue you if you step on my lawn
That I’m fearsome and I’m wretched and I’m wrong
Put narcotics into all of my songs
And that’s why you’re still singin’ along

So I leap from the gallows and I levitate down your street
Crash the party like a record scratch as I scream
“Who’s afraid of little old me?”
I was tame, I was gentle ’til the circus life made me mean
“Don’t you worry, folks, we took out all her teeth”
Who’s afraid of little old me?
Well, you should be

(You should be) You should be
(You should be) You should be
‘Cause you lured me (You should be)
And you hurt me (You should be)
And you taught me

You caged me and then you called me crazy
I am what I am ’cause you trained me
So who’s afraid of me?
So who’s afraid of little old me?
Who’s afraid of little old me?

 

⬇⬇⬇ L’articolo continua sotto

(IT)

 

 

 

 

… Il “Chi è chi?” di “Chi è quella?”
È pronto per l’attacco
Ebbene, le mie mani nude hanno percorso i loro sentieri
Non hai il diritto di parlarmi di tristezza

(Mm-mm-mm-mm)
Se mi volevi morta, avresti dovuto dirlo e basta
(Mm-mm-mm-mm) Ooh-ooh-ooh-ooh
Niente mi fa sentire più viva

Quindi salto dal patibolo e levito lungo la tua strada
Distruggo la festa come un disco graffiato mentre urlo
“Chi ha paura della piccola vecchia me?”

Tu dovresti averne
(Ooh, ooh-ooh-ooh)
(Ooh, ooh-ooh-ooh)
(Ooh, ooh-ooh-ooh)

Lo scandalo è stato contenuto
Il proiettile è stato soltanto sfiorato
Mantieni il tuo buon nome, a tutti i costi
Non puoi dirmi che ti senti in colpa

È una sorpresa che sia crollata? Sentiamo un’altra barzеlletta
Poi possiamo tutti ridere finché non piango

Quindi salto dal patibolo e levito lungo la tua strada
Distruggo la festa come un disco graffiato mentre urlo
“Chi ha paura della piccola vecchia me?”
Ero docile, ero gentile
Finché la vita da circo non mi ha resa cattiva
Non preoccupatevi, gente, le abbiamo tolto tutti i denti
Chi ha paura della piccola vecchia me?
Sì, beh, dovresti averne

(Dovresti averne) Dovresti averne
(Dovresti averne) Dovresti averne
Dovresti averne (Dovresti averne)
Dovresti averne (Dovresti averne)
Dovresti averne

Quindi dimmi che non tutto riguarda me
E se lo fosse?
Dicono che non l’hanno fatto per ferirmi
E se l’avessero fatto?
Voglio ringhiare e mostrarti
Quanto mi ha resa disturbata mentalmente tutto ciò
Non dureresti un’ora nel manicomio dove mi hanno cresciuta
Così tutti i tuoi figli potranno intrufolarsi in casa mia con tutte quelle ragnatele
Sono sempre ubriaca delle mie stesse lacrime
Non è quello che dicono tutti?
Che ti farò causa se calpesterai il mio prato
Che sono terribile, e sono miserabile, e ho torto
Metto narcotici in tutte le mie canzoni
Ed è per questo che stai ancora cantando insieme

Quindi salto dal patibolo e levito lungo la tua strada
Distruggo la festa come un disco graffiato mentre urlo
“Chi ha paura della piccola vecchia me?”
Ero docile, ero gentile
Finché la vita da circo non mi ha resa cattiva
Non preoccupatevi gente, le abbiamo tolto tutti i denti
Chi ha paura della piccola vecchia me?
Sì, beh, dovresti averne

(Dovresti averne) Dovresti averne
(Dovresti averne) Dovresti averne
Perché mi hai fatta a pezzi (dovresti averne)
E mi hai ferita (dovresti averne)
E mi hai insegnato

Mi hai ingabbiata e mi hai dato della pazza
Sono quello che sono perché mi hai addestrata
Allora chi ha paura di me?
Allora chi ha paura della piccola vecchia me?
Chi ha paura della piccola vecchia me?

⬇⬇⬇ L’articolo continua sotto

 

E voi cosa pensate di questa canzone? Io la vedrei bene come prossimo singolo!

Lascia un commento

Chiudi il menu
×
×

Carrello